NEWS

LARICE: IL TIPICO LEGNO DI MONTAGNA


pubblicato il06/09/2017 10:48:03 sezione News
LARICE: IL TIPICO LEGNO DI MONTAGNA

Tra i materiali più utilizzati dalla Buini Legnami srl per i rivestimenti di strutture in legno a Perugia c’è il larice: se hai bisogno di una fornitura puoi rivolgerti con fiducia all’esperienza del nostro staff.

Tipico albero di montagna di dimensioni contenute (sia per quanto riguarda l’altezza che per ciò che concerne il diametro del tronco), il larice è una conifera che presenta diverse declinazioni in base alla sua provenienza geografica.

In Europa, ad esempio, è diffuso il larice comune o larice europeo, mentre negli Stati Uniti e in Canada è molto presente il larice occidentale. Negli ultimi anni, poi, si sta affermando il larice giapponese, una varietà particolarmente pregiata in virtù della sua capacità di resistere a malattie, infestanti e parassiti.

Non è infrequente rintracciare dei larici in paesaggi alpini (in particolare in Austria o nella bassa Baviera), o comunque in altura (ad esempio, è particolarmente diffuso nei Pirenei e nei Carpazi).

I boschi di larici sono generalmente piuttosto estesi, e nondimeno apprezzati da escursionisti e trekker, in ragione del gradevole aspetto estetico delle piante, che con il loro fogliame non troppo folto lasciano passare i raggi del sole dando vita a suggestivi giochi di luce, e delle qualità aromatiche delle foglie.

Il larice ha una longevità media di circa 800 anni, tuttavia difficilmente viene tagliato dopo il centocinquantesimo anno di vita: si tratta comunque di alberi molto prolifici, che ricrescono rapidamente, dunque non a rischio di estinzione.

Il legno del larice presenta un durame dal colore variabile fra il color sabbia scura e il rossastro. La ragione principale di tale differenza di pigmentazione risiede soprattutto nell’altura: più si sale in alto, infatti, e più intensa è la colorazione del legno.

Per quanto riguarda le capacità meccaniche, invece, il larice è di norma un legno duro e compatto (le poche sedi resinose all’interno del durame non intaccano più di tanto la sua struttura), anche se è sempre buona norma sincerarsene tramite appositi controlli, giacché questo è uno dei legni la cui qualità subisce le escursioni più vistose a seconda del tipo di coltivazione e della zona geografica di provenienza.

La stagionatura è rapida ed efficace, e anche una volta essiccato il legno conserva notevoli proprietà di elasticità. Ciò malgrado, la frequente presenza di nodi può rendere la lavorazione più problematica di quanto possa apparire a un primo sguardo.

Il larice è un ottimo legno per rivestimenti per interni ed esterni, grazie alle sue notevoli proprietà isolanti. Il legno di larice tende ad assumere una tonalità grigiastra con il passare del tempo e tale escursione cromatica lo rende particolarmente apprezzato come rivestimento per esterni. Inoltre, la notevole durezza, la resistenza alle sollecitazioni e il buon coefficiente di impermeabilità ne fanno un materiale ideale per pergolati e strutture in legno portanti (ponti, elementi portanti di case o imbarcazioni).



Condividi nei social network   

Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   

Leggi articoli simili

LEGNO E CELLULOIDE

La scenografia nel cinema

COME SI MISURA LA DUREZZA DEL LEGNO

PRODUZIONE MONDIALE DI LEGNO

Buini Legnami Perugia

LARICE: IL TIPICO LEGNO DI MONTAGNA


EBANO: IL FASCINO DEL NERO