NEWS

PINO SILVESTRE: UN “CAPPOTTO” NATURALE PER LE PARETI E PER GLI INTERNI


pubblicato il06/09/2017 10:57:00 sezione News
PINO SILVESTRE: UN “CAPPOTTO” NATURALE PER LE PARETI  E PER GLI INTERNI

Buini Legnami srl si occupa da anni della vendita di tettoie, pergolati e ogni genere di strutture in legno ad Assisi. In particolare per quanto riguarda gli interni consigliamo il pino silvestre, molto adatto agli ambienti rustici.

Questa conifera, particolarmente diffusa in Europa (in particolare in Germania e nell’area settentrionale del continente, anche se in realtà parliamo di una pianta che si adatta facilmente a tutte le condizioni climatiche), si distingue tra le altre soprattutto per l’altissimo contenuto di resina.

È stata proprio questa proprietà a decretare, soprattutto fra il Medioevo e l’Età Moderna, il successo di questa pianta e il suo impiego su larga scala, principalmente per la produzione di agenti impermeabili per recipienti e imbarcazioni, prodotti per l’appunto tramite distillazione della resina, ma anche per l’illuminazione domestica (dal tronco venivano ricavati dei bastoncini che, gravidi com’erano di residui resinosi, bruciavano molto lentamente e garantivano una certa autonomia).

Come molte altre conifere, anche il legno del pino silvestre scurisce con il passare degli anni: in particolare il durame assume con il tempo una caratteristica colorazione rosso-bruna. Di sicuro, il fatto che il legno sia impregnato di resina non è esente da responsabilità in tal senso.

Il livello di lavorabilità è alto, così come estremamente rapido il tempo di essiccatura; tuttavia, la frequente presenza di nodi e la costante necessità di sgrassare (ovvero liberare dall’onnipresente resina) le superfici rappresentano un ostacolo non sempre di facile rimozione.

Altra caratteristica che contraddistingue il legno di pino silvestre è la notevole differenza, in termini di coefficiente di lavorabilità, tra alburno e durame: infatti, se il primo si lascia sottoporre a operazioni di impregnatura abbastanza docilmente, il secondo appare decisamente più refrattario. Ne consegue che il legno di pino silvestre risulta tra i più attaccabile dagli agenti esterni.

Ciononostante, il pino silvestre è un legno molto duttile e versatile, impiegato tanto nella carpenteria quanto nell’industria del mobile e nella realizzazione di strutture in legno. Molto diffuso, poi, è il suo impiego nell’ambito dei rivestimenti per interni, in ragione della marcata differenza cromatica tra durame e alburno e della frequente presenza di nodi; caratteristiche in grado di restituire alla vista quello stile rustico che sta vivendo una seconda giovinezza nell’ambito dell’interior design.



Condividi nei social network   

Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   

Leggi articoli simili

BOSSO: IL GIARDINIERE TENACE


LARICE: IL TIPICO LEGNO DI MONTAGNA


REGOLAMENTO LEGNO DELL’UNIONE EUROPEA


BUINI PER AMATRICE

Curva nord Perugia e Buini legnami

CERTIFICAZIONI

sul legno

CASETTE IN LEGNO

Buini legami Umbria

COME SONO FATTI I TETTI IN LEGNO

BETULLA: IL LEGNO DEGLI UTENSILI CASALINGHI