NEWS

ONTANO: IL LEGNO DEI GIOCATTOLI


pubblicato il06/09/2017 12:29:26 sezione News
ONTANO: IL LEGNO DEI GIOCATTOLI

L’ontano è un albero che cresce, matura e muore relativamente presto: il suo ciclo vitale si esaurisce, in genere, verso i 120 anni, ma già a 20-25 anni la pianta è pronta per essere tagliata e il suo legno maturo per essere lavorato.

In ogni caso, la maturità della pianta si individua facilmente sulla base della variazione cromatica della corteccia, che da verde-marrone diviene di un grigio scuro, mantenendo solo le squamature rossastre.

Si distinguono fondamentalmente due sottospecie di ontano: l’ontano bianco ha dimensioni molto più contenute, e spesso non raggiunge le dimensioni di un grosso arbusto; viceversa, l’ontano nero assume facilmente le dimensioni di un albero di media taglia, dalla forma e dallo sviluppo irregolari.

È proprio dall’ontano nero che si ricava il legno impiegato nelle lavorazioni artigianali e industriali. In età matura, il durame si presenta di un vivido color arancione tendente al marrone. Particolarmente consistente e molto pesante, questo legno si lascia lavorare con facilità, a dispetto di un livello di elasticità non particolarmente spiccato. Anche il processo di essiccazione non comporta in genere particolari rischi, se non quello di modifiche - anche vistose - nella colorazione di superficie.

In realtà, l’ontano non è considerato un legno particolarmente pregiato, principalmente in virtù della sua scarsa persistenza: si tratta infatti di uno dei legni che deperisce più rapidamente.

Anche e soprattutto per questo motivo, viene sovente impiegato come materiale di risulta, ad esempio per impiallacciature. Tuttavia, non è infrequente il suo utilizzo per rivestimenti di interni e nell’industria del mobile (perlopiù quella che propone articoli a basso costo); in quest’ultimo ambito in particolare, l’ontano si è fatto un certo nome tra i costruttori di mobili bio-compatibili.

Bisogna inoltre aggiungere che sin dall’Antica Roma è nota la singolare capacità dell’ontano di assumere maggiori consistenza, durezza e durata a contatto con l’acqua: per questo motivo, all’epoca veniva utilizzato per costruire fondazioni di case, condutture idriche o altre strutture in legno ed elementi architettonici chiamati ad agire a stretto contatto con l’umidità.

Oggi, grazie soprattutto alla sua totale atossicità, il legno di ontano viene utilizzato per produrre utensili da cucina e giocattoli per bambini.

Buini Legnami srl, grazie alla sua notevole esperienza nel settore, può fornirti dell’ottimo ontano per la realizzazione delle tue strutture in legno a Perugia.



Condividi nei social network   

Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   

Leggi articoli simili

CEDRO: IL LEGNO AROMATICO


COME ARREDARE IL GIARDINO

Tendenze primavera 2015

PLASTICA

riciclare

PINO NERO: SPECIE RELITTA PIONIERA


ACACIA NERA: IL LEGNO DELLA BIBBIA

ABETE ROSSO: IL LEGNO DEGLI ALBERI ETERNI


PIOPPO: IL LEGNO ECONOMICO PER ECCELLENZA

DEFORESTAZIONE

mondo