NEWS

EBANO: IL FASCINO DEL NERO


pubblicato il07/09/2017 09:21:10 sezione News
EBANO: IL FASCINO DEL NERO

Il legno nero per eccellenza e uno dei materiali più iconici da almeno due secoli a questa parte: più che un’essenza legnosa, l’ebano è un vero e proprio universo estetico e stilistico, che da decenni affascina e seduce designer, artigiani, commercianti, arredatori e ovviamente potenziali (molto spesso reali) acquirenti.

In possesso di caratteristiche estetiche e meccaniche pressoché uniche, gode di una reputazione incrollabile e la sua richiesta sul mercato è in costante crescita.

L’ebano viene ricavato dalle piante del genere Diospyros, originarie dell’India e del Sud-Est Asiatico (Indonesia in particolare), ma ampiamente diffuse anche in Africa Orientale.

La varietà più pregiata è quella che si ricava dal Diospyros Ebenum, meglio conosciuto come ebano di Ceylon. La più diffusa, invece, è il Diospyros Mespiliformis, o ebano africano. Negli anni, si sono affermate altre cultivar di pregio variabile, come l’ebano cubano, l’ebano macassar (originario dell’isola di Sulawesi, in Indonesia) e il peculiare ebano bianco (diffuso nella fascia insulare compresa fra Indonesia e Australia).

Bisogna poi prestare particolare attenzione a una serie di legni, per così dire, apocrifi, nel senso che vengono comunemente denominati ebani in ragione di una certa somiglianza cromatica e/o meccanica con gli originali, pur appartenendo a specie diverse. Tuttavia, alcuni di questi - come il granatiglio o ebano della Giamaica, oppure il bois de rose del Senegal - sono a loro volta considerati dei legni pregiati.

Al taglio, l’ebano si presenta con il caratteristico colore nero, o nerastro, predominante; tale particolare pigmentazione è dovuta alla proliferazione di un parassita fungino che si sviluppa all’interno del durame, distruggendo e facendo precipitare gli elementi linfatici.

In pratica, si tratta di una specie di necrosi progressiva, che però non intacca la consistenza del legno; anzi, se possibile la esalta. Il processo di corruzione da parte del parassita fungino è inarrestabile e consustanziale a questo tipo di piante, ma è anche molto lento, ragione per cui la messa in commercio di tronchi sufficientemente anziani da presentare un interno completamente annerito è davvero molto rara.

Va da sé, come diretta conseguenza di ciò, che l’ebano completamente nero è il più ricercato e costoso.

L’ebano è un legno duro e pesante, praticamente privo di porosità: questa caratteristica lo rende refrattario all’acqua e particolarmente resistente all’umidità proveniente dall’esterno. Per contro, l’estrema secchezza rende problematica la fase dell’asciugatura, nel corso della quale possono formarsi delle fenditure anche profonde. Viceversa, la lavorazione non presenta particolari controindicazioni.

Stabile, resistente e molto duraturo, l’ebano sarebbe il legno ideale per mobili di grossa stazza o per costruzioni, campi nei quali non viene tuttavia impiegato a causa del costo elevato della materia prima e della sua difficile reperibilità.

Reso noto dalle statue votive di molte popolazioni indigene africane, l’ebano ha dato il nome a un’arte: l’ebanisteria, vale a dire l’intaglio o l’intarsio del legno a fini artistico-decorativi, oltre che funzionali.

Oggi è utilizzato per la realizzazione di manufatti e complementi d’arredo, perlopiù di dimensioni ridotte (sempre a causa del costo e della difficile reperibilità della materia prima). Ciò malgrado, l’ambito di impiego più costante e regolare è rappresentato dalla liuteria: l’ebano è infatti il materiale principale di quasi tutti gli strumenti a fiato realizzati in legno (flauto, oboe, clarinetto, fagotto), nonché di molti modelli di strumenti ad arco o a corda.

È molto apprezzato dai suonatori di chitarre elettriche, in quanto la sua estrema durezza e la compattezza interna garantiscono un livello di sustain prolungato anche in presenza di cluster di armoniche particolarmente intensi e dissonanti.

Per realizzazioni in ebano di vario genere, richiedete un preventivo a Buini Legami a Perugia, esperti del settore saranno a vostra completa disposizione per ogni genere di esigenza.



Condividi nei social network   

Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   

Leggi articoli simili

ABETE BIANCO: IL PRINCIPE DELLE CONIFERE


CASETTE IN LEGNO

Buini legami Umbria

CASETTE IN LEGNO

Terremoto di Norcia 2016

COME SI MISURA LA DUREZZA DEL LEGNO

IROKO: IL FRATELLASTRO AFRICANO

ACACIA NERA: IL LEGNO DELLA BIBBIA

LARICE: IL TIPICO LEGNO DI MONTAGNA


LEGNAME PER COSTRUZIONI: CARATTERISTICHE ESSENZIALI


PERGOLATO PER IL GIARDINO

Vivi la primavera nel verde