NEWS

EUCALIPTO: BENVENUTI A CASA

EUCALIPTO: BENVENUTI A CASA

pubblicato il07/09/2017 09:26:34 sezione News
EUCALIPTO: BENVENUTI A CASA


EUCALIPTO: BENVENUTI A CASA

L’eucalipto è una pianta sempreverde originaria dell’Australia sud-orientale, in particolare Tasmania e Nuovo Galles del Sud (ma una presenza più o meno intensiva di alberi di eucalipto è ravvisabile, con maggiore o minore intensità, praticamente lungo tutte le coste dello stato).

Motivo per cui in Europa era assolutamente sconosciuta fino alle prime importazioni di legname dalla allora colonia britannica. È molto presente anche nella Papua Nuova Guinea, dove rappresenta una delle principali voci di esportazione.

In Italia è stata importata in maniera massiccia soprattutto nell’Agro Pontino (sud del Lazio, in provincia di Latina), nel corso della bonifica delle paludi della zona, avvenuta nel corso degli anni venti del secolo scorso.

Motivo: in primis l’attitudine dell’eucalipto ad assorbire grossi quantitativi di acqua dalle radici come fabbisogno giornaliero, particolarità utile ad asciugare, per così dire, una zona appena estirpata alle acque stagnanti; e in seconda istanza per sfruttare la sua morfologia particolarmente frondosa, che ne fa un eccellente elemento frangivento.

Ovviamente, l’eucalipto è conosciuto e apprezzato principalmente per le qualità organolettiche e balsamiche dei suoi oli essenziali, da cui si ricavano profumi e altri prodotti di cosmesi, farmacologici e fitoterapici; ma anche il suo legno trova un discreto impiego in falegnameria.

Il legno di eucalipto si presenta con un colore marrone chiaro con sfumature rosate; invecchiando, il durame si scurisce leggermente e acquisisce delle suggestive venature grigiastre di varie gradazioni, da molto chiare a molto scure.

Si tratta di un legno particolarmente poroso e umido: ciò vuol dire che si asciuga rapidamente e in maniera agevole, ma con altrettanta semplicità rischia di deformarsi nel corso dell’essiccatura, la quale deve pertanto essere forzata e compressa quanto a tempistiche.

Pesante e mediamente duro, se supera indenne la fase dell’essiccatura il legno di eucalipto può essere lavorato senza particolari controindicazioni; necessita però di essere trattato in superficie, in quanto estremamente vulnerabile all’attacco di infestazioni fungine o parassitarie.

In compenso, una volta lavorato, questo legno si rivela molto resistente e stabile. Proprio per quest’ultimo motivo, l’eucalipto viene utilizzato per la realizzazione di porte, finestre e infissi. Per quanto riguarda gli oggetti d’arredamento, è piuttosto infrequente imbattersi in mobili realizzati in eucalipto, anche perché, essendo un legno di importazione relativamente recente al di fuori dei suoi territori d’origine, non esiste una vera e propria tradizione artigiana costruita attorno a esso.

In ogni caso, un mobile in legno di eucalipto può essere una simpatica stravaganza all’interno di un arredamento tradizionale, a patto di potersi permettere di commissionarne uno su misura da un artigiano.

Viceversa, l’affermazione di questa essenza legnosa come materiale per parquet è stata piuttosto rapida, complice la particolarità della sua pigmentazione.

Buini Legnami mette a vostra disposizione servizi di realizzazione di strutture in legno e vendita pellet per ogni genere di esigenza del cliente, chiamate per preventivi gratuiti.



Condividi nei social network   

Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   

Leggi articoli simili

WENGÉ: DAL CUORE DELL’AFRICA

BUINI PER AMATRICE

Curva nord Perugia e Buini legnami

I TAGLI DEL LEGNO DA COSTRUZIONE


CEDRO: IL LEGNO AROMATICO


PRODUZIONE MONDIALE DI LEGNO

Buini Legnami Perugia

FAGGIO: UN CONCENTRATO DI CALORE