NEWS

MOGANO: ESSENZA DI PREGIO


pubblicato il07/09/2017 10:07:47 sezione News
MOGANO: ESSENZA DI PREGIO

Grazie alle sue eccezionali proprietà meccaniche e al suo bel colore scuro, il mogano contende da secoli al noce il primato di legno di pregio per antonomasia, in particolare per quanto riguarda l’industria del mobile e l’edilizia.

L’albero è originario dell’America Centrale e dei Caraibi, ma è stato importato e impiantato con successo sia in Africa che in Europa, in particolare in Spagna; non a caso, due cultivar meno pregiate, ma molto più diffuse, del mogano americano sono proprio il mogano africano e quello spagnolo.

Per quanto riguarda il mogano proveniente dai territori d’origine (a sua volta distinguibile in mogano messicano, honduregno e cubano, gli ultimi due presenti solo in riserve naturali e non più presenti in commercio), esso è oggi trattato alla stregua di una specie protetta: infatti, circa 400 anni di sfruttamento intensivo da parte dell’industria del mobile hanno diradato sensibilmente le scorte di alberi; i quali, peraltro, denunciano una crescita particolarmente lenta, specialmente nei primi anni di vita.

Pertanto, l’attuale disponibilità di materia prima è estremamente limitata.
Malgrado le limitazioni cui è soggetto, il mogano rappresenta una formidabile fonte di reddito per molti paesi dell’America Centrale, fornendo lavoro a intere comunità di lavoratori forestali.

Addirittura il Belize lo ha raffigurato sulla propria bandiera, mentre la Repubblica Dominicana lo considera un simbolo nazionale.

Una delle conseguenze più drammatiche del terremoto di Haiti del 2010 fu la distruzione di grosse porzioni di foreste di mogano, evento che gettò l’economia dello stato caraibico in condizioni di estrema indigenza.

Al taglio il legno di mogano presenta un durame dal colore marrone scuro con venature rossicce. Il peso, la consistenza, la stabilità e la resistenza agli agenti infestanti presentano valori talmente alti da rappresentare una sorta di unicum nel mondo del legname.

L’unico serio inconveniente è rappresentato dall’estrema porosità delle fibre, che lo rendono vulnerabile all’umidità; ciononostante, il coefficiente di deformazione e di ritiro in fase di essiccazione è ai limiti del trascurabile, e opportuni trattamenti impermeabilizzanti si rivelano particolarmente efficaci sulle sue superfici.

Anche la lavorabilità è eccellente: infatti, sebbene il mogano abbia una consistenza e una durezza decisamente elevate, le sue fibre lineari e regolari lo rendono estremamente disponibili a operazioni di taglio, piallatura e intarsio.

Come già accennato, il legno di mogano è impiegato in vari lavori di falegnameria, dalle costruzioni alla realizzazione di mobili di pregio.

Utilizzato anche per impiallacciature, rivestimenti per interni ed esterni e strutture leggere (parti di gazebo, pavimentazioni esterne, piccole costruzioni in legno a misura di giardino o di cortile), viene spesso utilizzato per realizzare porte, finestre e vari prodotti di ebanisteria (in particolare cornici, bastoni da passeggio, ombrelli).

Pur non essendo il legno più impermeabile in circolazione, la sua estrema resistenza alle sollecitazioni, anche violente, lo rende adatto alla costruzione di strutture portanti per imbarcazioni. Infine, il mogano è largamente impiegato per la realizzazione di strumenti musicali, in particolare casse armoniche e manici per chitarre.

Scoprite l’arte della lavorazione del legno grazie all’esperienza di Buini Legnami, che mette a disposizione realizzazioni di ogni genere su misura a Perugia.



Condividi nei social network   

Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   

Leggi articoli simili

BUINI E GIUSTOZZI

Nuova Porsche Panamera Perugia

PELLET

Produzione e utilizzo

PLASTICA

riciclare

TEAK: SEDUZIONE ESOTICA