NEWS

IDEE PER PAVIMENTI IN LEGNO

Consigli utili per pavimenti in legno

pubblicato il07/09/2017 11:13:37 sezione News
IDEE PER PAVIMENTI IN LEGNO
Consigli utili per pavimenti in legno

Molto spesso, si tende a pensare che la decisione di rivestire il pavimento della nostra casa con un parquet ci obblighi a ricorrere a una gamma decisamente ridotta di soluzioni estetiche per quanto attiene queste strutture in legno a Perugia.

Questo perché, se da un lato è vero che le essenze comunemente utilizzate per le pavimentazioni in legno si differenziano sensibilmente le une dalle altre per colore, venature e qualità delle fibre (senza contare le lavorazioni, che possono conferire un ulteriore elemento di parcellizzazione), dall’altro bisogna riconoscere che le lavorazioni standard del parquet sono, per l’appunto, molto standardizzate, e a meno di non ricorrere a disegni su misura si finisce con l’adeguarsi a una sorta di stile internazionale che alla fine si riduce ai soliti otto, massimo dieci, motivi ricorrenti.

In realtà ci sono alcuni modi per derogare dalla tipica forma a cassero e conferire al proprio parquet un aspetto più originale. E se si può disporre della complicità di un bravo artigiano del legno, anche il design più ardito può divenire realtà nelle strutture in legno per pavimenti da realizzare.

Ad esempio, si può cominciare con il giocare con le forme, alternando su una medesima superficie listoni di dimensioni e disegno diversi.

Un’altra idea vincente può essere quella di giocare con le cromie, alternandole fra loro listone dopo listone oppure assegnandone una a ciascuna zona della casa, anche in aree contigue e prive di pareti divisorie.

Anzi, questa soluzione potrebbe aiutare a creare delle zone interne al medesimo ambiente ciascuna delle quali deputata a svolgere una determinata funzione: ad esempio, all’interno di un salone, la zona TV separata dalla zona dining per mezzo di due parquet di diverso colore.

Un’altra soluzione, leggermente più costosa e non sempre realizzabile, può consistere nell’incastonare nel parquet un elemento spurio, per spezzare.

Ad esempio, una teca di vetro contenente un ricordo, un’immagine o un oggetto particolarmente cari al proprietario dell’immobile.

Ovviamente, una soluzione del genere comporta dei pur minimi lavori murari, impossibili da svolgere se non si ha una casa di proprietà, e comunque non fattibili se non al piano terra.

In ogni caso, per realizzare strutture in legno del genere è sempre bene rivolgersi a designer professionisti e artigiani di comprovata esperienza, per non incorrere in brutte sorprese.

Si tratta infatti di lavorazioni completamente fuori schema, che per essere realizzate a regola d’arte necessitano di occhi e mani particolarmente esperti.



Condividi nei social network   

Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   

PALISSANDRO: UN TOCCO DI STRAVAGANZA


BETULLA: IL LEGNO DEGLI UTENSILI CASALINGHI


QUERCIA: VALORE E RESILIENZA

ONTANO: IL LEGNO DEI GIOCATTOLI


BOSSO: IL GIARDINIERE TENACE